Search here...
TOP
Amsterdam Caccia al tesoro Paesi Bassi Viaggi

Caccia al tesoro ad Amsterdam in 7 indizi

Se volete vedere una Amsterdam un po’ più magica e segreta allora vi consiglio di continuare a leggere questo articolo. Oggi non vi parlerò del quartiere a luci rosse o dei coffeeshop, ma voglio sfidarvi nel fare una piccola caccia al tesoro per trovare questi 7 oggetti nascosti nella capitale Olandese. Pronti?

Che la Caccia al tesoro ad Amsterdam abbia inizio!!

Qui trovate la mappa per giocare alla caccia al tesoro

Primo indizio.

caccia al tesoro amsterdam

Si tratta di un giardino segreto, dal quale si può accedere solo da una piccola porta situata in piazza Spui. Se riuscirete a trovare questa porticina entrerete in un mondo fatato. I rumori diventeranno sempre più lontani e sembrerà di tornare in dietro nel tempo. Dietro questa porta si trova infatti il giardino di Begijnhof, antico convento di suore laiche cattoliche (Beghine) dedite all’aiuto dei poveri e bisognosi. Nonostante siano passati molti anni e il suo utilizzo sia cambiato, rimane comunque un luogo incantato dove poter ricaricare un po’ le batterie. All’interno del giardino, sulla sinistra, potrete vedere una delle due case di legno rimaste ad Amsterdam dopo il terribile incendio del 1452.

mulino amsterdam

Secondo indizio.

La seconda tappa della nostra caccia al tesoro è abbastanza facile da trovare grazie alle sue dimensioni. Si tratta infatti dell’unico mulino a vento della città, Il mulino De Gooyer, oggi nella lista dei Monumenti Nazionali, è famoso per essere il mulino a vento più alto dei Paesi Bassi. L’edificio venne completamente ristrutturato nel 1725 quando iniziarono ad utilizzarlo per la lavorazione dei cereali; inizialmente non si trovava li, ma nel 1814 venne spostato perchè nella zona dove si trovava vennero costruiti altri edifici che non permettevano al vento di passare rendendo inutilizzabile come mulino. Tutto quello che vedrete è originale tranne le pale che vennero sostituite negli anni settanta dopo una terribile bufera. Per quanto possa essere bello dall’esterno questo mulino merita una visita anche dall’interno. Infatti dentro troviamo un birrificio artigianale, il Brouwerij ‘t IJ. Non sono una grande esperta di birre, ma quelle sono veramente buone!

caccia al tesoro amsterdam

Terzo indizio.

Questo indizio potrebbe essere difficile da trovare. Noterete molto presto che le case di Amsterdam si sviluppano in altezza piuttosto che in larghezza, soprattutto nel centro storico, (e che non hanno tende, nemmeno coloro che stanno a pianoterra!!!) e noterete anche che pendono tutte in avanti. Perchè? Perchè essendo strette non era facile trasportare i mobili dall’interno e quindi preferivano farlo dall’esterno grazie a dei ganci che possiamo notare sui frontoni delle case. Ma non è questo che dovete trovare, sarebbe troppo facile. Quello che dovete riuscire a scovare è la casa più stretta di Amsterdam. Un piccolo aiutino? Si trova nella via Singel. E’ larga poco più del portone, solo un metro. Ma tranquilli, si dice che all’interno si allarghi… beh me lo auguro per chi ci vive!

caccia al tesoro amsterdam

Quarto indizio.

Siamo a metà della nostra Caccia al tesoro ad Amsterdam. Ma passiamo dall’architettura alla natura. Infatti non dovete perdere di vista gli alberi in questa città, soprattutto quelli del parco Leidsebosje. Perchè? Perchè su uno di quegli alberi si trova un piccolo uomo intento nel tagliare la legna. Non importa se andrete di giorno o di sera, di lunedì o domenica. Lui sarà li. Lui e il ferro di cui è fatto. Perchè si, si tratta di un’istallazione di street art!

caccia al tesoro amsterdam

Quinto indizio.

Adesso smettete di guardare per aria e tornate a guardare per terra, no, non per trovare delle monetine, ma per trovare un altro pezzo di arte. Per questo indizio è meglio spostarci però davanti alla chiesa Oude Kerk dato che è la chiesa più antica della città. Ma non è questo ciò che dovete cercare, bensì, incastonato tra i sanpietrini che compongono la piazza dovrete riuscire a scovare una scultura dedicata alle prostitute della città, che rappresenta una mano che tocca un seno. Si vocifera che la scultura sia spuntata dal nulla una mattina di febbraio del 1993, nessuno sa il perchè. Quindi mi raccomando non calpestatela…. e non toccatela!

caccia al tesoro amsterdam

Sesto indizio.

Siamo quasi arrivati alla fine della nostra caccia al tesoro, e l’indizio questa volta si trova in Herenstraat. Tenete d’occhio le insegne in questa via perchè ne troverete una molto particolare. Si tratta infatti di una testa di Moro con il turbante che sta per ingoiare una pillola. Quelle era l’insegna di una storica farmacia. E se vi state chiedendo perchè proprio una testa di Moro la risposta è presto data. una leggenda del diciassettesimo secolo narra che nei giorni di mercato un uomo di colore affiancasse il farmacista “assaggiando” le pastiglie preparate da quest’ultimo.

gioco campana

Settimo indizio.

Adesso divertitevi un po’ e perdetevi per le vie di Amsterdam, perchè i veri tesori sono lì. Dove i turisti pecoroni non vanno e dove gli abitanti della città si divertono. Soprattutto in Eerste van der Helststraat!!

Vi è piaciuta questa Caccia al tesoro ad Amsterdam?

Buon divertimento e ricordatevi: se scattate delle foto durante questa caccia al tesoro taggatemi su instagram e usate l’hashtag #cacciaaltesorodibeaaround

E non dimenticatevi di trovare tutti gli inizi delle altre cacce al tesoro!!

Bea around

«

»

4 COMMENTS

  • Lucia

    Viene voglia di tornare ad Amsterdam per fare questa caccia al tesoro!

  • Maurizio

    Prima o poi voglio andare ad Amsterdam e, sicuramente, mi porterò dietro i tuoi consigli. Ottima idea!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pingback: Amsterdam: 5 cose da fare assolutamente. - Bea around on 25 Maggio 2020

Pingback: La prima caccia al tesoro a Firenze - Bea around on 25 Maggio 2020